le Attività > anno 2020 > Tour Islanda, dal 12 al 20 Luglio 2020


 Iscrizioni presso il Teatro Trivulzio, Piazza Risorgimento 19, Melzo  [ Come raggiungerci ]
 tutti i Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 16.00 alle 18.00 - Informazioni: 333 3909636 / 334 1606471
 Qui puoi visualizzare e stampare il programma dell'evento  attività_2013.pdf
 ** Polizza annullamento viaggio  attività_2013.pdf

“Tra ghiaccio e fuoco in terra d’Islanda"

Un viaggio senza eguali in una delle isole più belle del mondo, paesaggi che lasciano senza fiato, dove puoi percepire e vivere la potenza della natura primordiale senza tempo. Navigare in una laguna con Iceberg galleggianti, camminare tra solfatare e pozze di acqua bollente, spiagge di sabbia lavica, immaginarsi in cima al mondo tra geyser deserti di lava, cascate e l’emozione di passeggiare sulla fenditura tra le faglie europee e americane a poca distanza dal circolo polare artico. Islanda un luogo dove l’essenza del tempo respira la natura più vera

PROGRAMMA

1° GIORNO: Domenica 12 Luglio 2020 - MELZO - REYKJAVIK

Nel pomeriggio ritrovo dei partecipanti e trasferimento all’aeroporto di Milano Malpensa. Imbarco su volo Iceland Air delle ore 22.35 diretto all’aeroporto Internazionale di Keflavík con arrivo alle ore 00.50. Trasferimento in hotel a Reykjavìk e pernottamento. 

2° GIORNO: Lunedì, 13 Luglio 2020 - REYKJAVIK - ÞINGVELLIR - BLUE LAGOON e REYKJANES - REYKJAVIK

Prima colazione in hotel. Partenza verso il Parco Nazionale di Thingvellir, luogo importante dal punto di vista geologico e storico per l'Islanda. Sito Unesco, Thingvellir permette al visitatore di vedere ad occhio nudo la distesa della dorsale medioatlantica. In questa vallata si incontravano i clan vichinghi per le assemblee comuni durante il solstizio d'estate e qui storicamente fu costituito il primo parlamento moderno. Dopo una passeggiata nel parco proseguimento in bus lungo la penisola di Reykjanes per ammirare la zona di Seltún, del lago Kleifarvatn, e la zona di Gunnuhver con i ribollenti geyser di fango. Pranzo libero. Vicino a Grindavík c'è la Laguna Blu, dove ci si fermerà per effettuare un bagno rilassante nelle acque calde e termali della laguna. Cena in ristorante o in hotel. Pernottamento.

3° GIORNO: Martedì, 14 Luglio 2020 - REYKJAVIK - SIGLUFJORDUR

Prima colazione in hotel. Partenza dalla capitale verso il nord del paese. Circondati da grandi distese verdi, paesaggi montani vicini al mare, ma anche interni e verdeggianti si raggiungerà Deildertunghver, la sorgente di acqua calda più grande d'Europa, e le particolari cascate di Hraunfossar eBarnarfoss. Pranzo libero. Continuando verso nord, uno stop fotografico al cratere di Grábrók e proseguimento verso nord nella penisola di Tröllskagi che, adagiata con la sua massa montuosa tra lo Skagafjörður e l'Eyjafjörður, è caratterizzata dal paesino di Siglufjordur, famoso per l'attività di pesca delle aringhe. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO: Mercoledì, 15 Luglio 2020 - SIGLUFJORDUR - AKUREYRI - LAGO MÝVATN

Prima colazione in hotel. Partenza alla volta di Akureyri, una piccola cittadina considerata la capitale del nord del paese. Tempo libero a disposizione per una passeggiata e per attività individuali. Pranzo libero. Proseguimento per il Lago Myvatn, conosciuto anche con il nome di lago dei moscerini, formatosi 2300 anni fa durante un'importante eruzione vulcanica.  Celebre per la sua vastità e per essere circondato da piccoli isolotti verdi e suggestive formazioni vulcaniche, durante la stagione estiva si presenta come il luogo ideale per osservare le decine di specie di uccelli che vengono qui a nidificare. Infatti le acque calde del lago sono ricche di sostanze che nutrono gli insetti, che a loro volta attirano gli uccelli. Proseguimento verso la cascata degli dei, chiamata Goðafoss, la cui leggenda ad essa legata narra che nel 1000 d.C., l’oratore della legge Lagosumatur, di ritorno da Thingvellir dopo essersi convertito al cristianesimo, salì sul culmine della cascata e lasciò cadere tra i flutti gli idoli pagani. Poiché da sempre il popolo islandese è tollerante in materia di religione, egli lasciò che ogni membro della sua tribù scegliesse se seguirlo o rimanere legato alle antiche credenze e, ancora oggi, gli Asatruar, cioè il 5% della popolazione che ha mantenuto nei secoli la religione pagana, si ritrovano presso la cascata in occasione del solstizio d’estate per celebrare la festa della luce ed eseguono il rito contrario a quello dell’oratore: dal basso della cascata lanciano in alto gli idoli quasi a volerli ripristinare al loro posto. Proseguimento per Skutustadir e tempo libero per un’insolita passeggiata sugli pseudo crateri per poi proseguire per una passeggiata a Dimmuborgir, il cui nome significa Fortezza Oscura, un labirinto di formazioni laviche posto sulla sponda orientale del lago Mývatn, formatesi circa 2000 anni fa a seguito di un’eruzione che, a causa di uno sbarramento naturale, ha formato un lago di lava nel bacino di Dimmuborgir. Quando lo sbarramento ha ceduto, la lava fusa ha defluito, lasciandosi dietro una distesa di rocce di forma simile a torri, archi e grotte.  Nella mitologia islandese, Dimmuborgir è ritenuto un luogo di connessione tra il mondo degli uomini e quello degli inferi, un luogo abitato da elfi e troll, che mette in correlazione la nostra dimensione con quelle invisibili alle persone. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

5° GIORNO: Giovedì, 16 Luglio 2020- MYVATN - DETTIFOSS - EGILSSTADIR

Prima colazione in hotel. Visita della zona di Námaskard, una regione davvero particolare dove sembra che l’inferno si sia materializzato sulla terra: rocce fuse, solfatare, zolfo. Proseguimento per la visita di Dettifoss, la cascata più grande d'Europa la cui potenza dell’acqua solleva spruzzi visibili a 1 km di distanza e che, durante le giornate assolate generano stupendi arcobaleni. Pranzo libero. Proseguimento alla volta del paesino di Egilsstadir attraversando il deserto del Moðrudalur. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

6° GIORNO; Venerdì, 17 Luglio 2020 - EGILSSTADIR - FIORDI ORIENTALI - HÖFN

Prima colazione in hotel. Partenza alla volta della piccola cittadina di Höfn, situata vicino al grande ghiacciaio Vatnajokull segunendo l’itinerario che costeggia i fiordi orientali. Pranzo libero. Lungo il percorso si attraverseranno i paesini di Reydarfjordur, di Fáskudfjordur, Stoðvarfjordur, Breidalsvik e Djupivogur. In seguito all’altezza delle montagne e alla profondità nel mare questi fiordi presentano caratteristiche differenti rispetto ai classici fiordi norvegesi. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

7° GIORNO: 18 Luglio 2020 - HÖFN - LAGUNA GLACIALE - SKAFATFELL - KIRKJUBÆRKLAUSTUR

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita del Parco Nazionale del Vatnajokull dove si potranno ammirare meraviglie inconsuete come la Laguna Glaciale di Jokulsarlon, formata da una parte d’acqua dolce dovuta all’apporto del ghiacciaio sovrastante e da una parte d’acqua salata proveniente dal mare. Il sale mantiene l’acqua intorno ai 2 – 5 ° C, permettendole di non ghiacciarsi, e fa sì che i numerosi iceberg continuamente formati dal Vatnajökull, che in questo punto raggiunge il mare, vi galleggino a lungo prima di vedere ridotte le loro dimensioni. Grazie alla particolare composizione dell’acqua in laguna vivono molti pesci, foche e uccelli marini quali starne artiche e grossi stercorari.  Navigazione tra gli iceberg sulle acque della lingua glaciale del Breidarmekurjokull, un luogo molto suggestivo in quanto straordinario, abitato da alcune famiglie di foche che, con un po' di fortuna, sarà possibile avvistare. Pranzo libero. Proseguimento per Svinafellsjokull, dove si potrà ammirare una delle lingue del ghiacciaio e per Kirkjubærklaustur, piccolo paesino il cui nome deriva dall'antica presenza di un monastero dove si insediarono i monaci irlandesi ancor prima dell'arrivo dei vichinghi. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

8° GIORNO: 19 Luglio 2020 - VIK - GEYSER - GULLFOSS - REYKJAVIK

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla scoperta delle meraviglie più famose d'Islanda a partire dal paese di Vik e Reynisfjarra, la celebre spiaggia di sabbia nera dove, dalla nebbia emergono due maestosi faraglioni che poi si gettano nel mare. La leggenda racconta che i due faraglioni fossero due troll, intenti a rubare una nave ma la luce del sole li avrebbe sorpresi e, per punizione, li avrebbe trasformati in fredda pietra. Proseguimento fino alla zona geotermica del Geyser per ammirare le eruzioni del geyser Strokkur. Ultima tappa la visita alla cascata d'Oro di Gullfoss, conosciuta come “la cascata d’oro” (“Gull” in islandese significa proprio “dorato”) per via dei riflessi dell’acqua nei giorni soleggiati. La cascata è generata dal fiume Hvita che, scorrendo verso l’oceano, genera a sua volta due salti: uno di 11 metri e uno di 21 metri di altezza, per poi buttarsi in una gola stretta e profonda, tanto da creare quasi una sensazione di imbuto. Pranzo libero. Nel pomeriggio rientro nella capitale e tempo libero a disposizione per la scoperta di Reykjavik. Sistemazione in hotel. Cena in ristorante o in hotel. Pernottamento.

9° GIORNO: 20 Luglio 2020 - REYKJAVIK - MELZO

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto internazionale ed imbarco su volo Iceland Air delle ore 15.20 con arrivo a Milano Malpensa alle ore 21.35. All’arrivo trasferimento in autobus a Melzo.  


Associazione "Melzo Cultura Viva"  © web design & webmaster  Piero Pota